arte sacra

Come organizzare al meglio il battesimo del proprio bambino

Dopo qualche mese dalla nascita del proprio cucciolo, tutti i genitori di fede cattolica sono chiamati a compiere un passo importante per il bambino: il battesimo.

Questo momento così felice ed importante, però, deve essere organizzato per tempo e con una certa attenzione per evitare di ritrovarsi all’ultimo momento ad aver tralasciato qualcosa di fondamentale per la perfetta riuscita di questa giornata.

Il primo passo da compiere per organizzare il battesimo del proprio bambino è quindi quello di rivolgersi alla propria parrocchia per concordare una data ed un orario per la celebrazione o per richiedere eventualmente il nulla osta che permetta ai genitori di optare per un’altra parrocchia.

Una volta definita la data, sarà quindi necessario comunicarla in tempo utile a tutti gli invitati. Per semplificare il lavoro, il consiglio è quello di stilare una lista delle persone da invitare, rileggendola più volte a distanza di qualche giorno per essere sicuri di non aver tralasciato nessuno. Gli inviti possono essere fatti semplicemente con una telefonata o una mail, cui seguirà sotto data anche un messaggino di promemoria, oppure, per chi ama le cose originali e fatte a mano, utilizzando dei cartoncini personalizzati, magari in rosa o azzurro in base al sesso del bambino.

Una scelta importantissima per la crescita spirituale del bambino riguarda sicuramente quella del padrino e della madrina. Trattandosi di una figura di riferimento durante la crescita del piccolo, il consiglio è quello di scegliere persone con le quali c’è un affetto sincero ed un grande legame da lungo tempo. Si tratterà di persone che dovranno essere presenti nella vita del bambino quindi scegliere bene è assolutamente necessario.

Altri due punti importanti sono poi l’organizzazione del rinfresco e le bomboniere per il battesimo. Anche in questo caso, la cosa più importante è realizzare qualcosa che rispecchi in toto i gusti dei genitori. Potrete quindi optare per un buffet semplice di prodotti rustici preparati in casa, per uno scenografico pic-nic nel verde se la stagione e gli spazi lo consentono, per un più formale pranzo in ristorante (se gli invitati non sono moltissimi) o per un semplice brindisi ed il taglio della torta.

Per le bomboniere, il consiglio è quello di valutare con attenzione tra le tantissime possibilità. L’oggetto che sceglierete dovrà infatti simboleggiare una giornata importante e felice e trasmettere anche a tutti coloro che la riceveranno un ricordo piacevole di questo momento spirituale.

Condividi questo articolo