ovaio policistico

Concepimento: il ciclo anovulatorio e problemi ad avere un bambino

Il concepimento dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo, ma non sempre è realmente così; ci sono donne che soffrono del ciclo anovulatorio, per cui trovano serie difficoltà nel concepimento e devono affrontare un percorso più lungo se vogliono avere un bambino.

Specifichiamo che cosa significa un ciclo anovulatorio

Il ciclo anovulatorio si manifesta quando in fase ovulatori, le ovaie non rilasciano gli ovociti, per cui è impossibile che si arrivi al concepimento. Di solito abbiamo un ciclo anovulatorio quando una donna è in età adolescenziale e il fisico e gli ormoni sono ancora in fase di assestamento. Oppure quando si avvicina l’età della menopausa e la donna si trova alla fine della sua vita riproduttiva e, prima che giunga il menarca definitivo, ossia la scomparsa del ciclo mestruale, possono verificarsi alcuni cicli anovulatori. Talvolta anche durante la fase dell’allattamento si può manifestare un ciclo anovulatorio, tutto è legato agli sbalzi ormonali.

Come si capisce se una donna soffre di ciclo anovulatorio?

Il medico ginecologo prescriverà alla donna una serie di dosaggi ormonali, tramite i quali si verificano i livelli dell’LH e degli estrogeni, se i livelli non sono sufficienti, siamo davanti a un caso di ciclo anovulatorio.

Cause del ciclo anovulatorio

Quali sono le cause del ciclo anovulatorio? Gli ormoni tiroidei sono i primi responsabili, ma anche la famosa PCOS, ossia il caso dell’ovaio policistico, sono entrambe manifestazioni di ciclo anovulatorio. La PCOS si presenta con piccole cisti ovariche, il ginecologo dopo aver chiesto gli esami sopra citati, e con controllo ecografico, prescriverà alla paziente la pillola anticoncezionale per qualche mese, in questo periodo le ovaie si puliscono e successivamente, entro qualche mese, saranno pronte e pulite per ricominciare a lavorare.

ciclo anovulatorio

Come si riconosce l’ovaio policistico?

I segnali per riconoscere l’ovaio policistico possono essere: un ciclo mestruale non regolare e a volte, si evidenzia anche una strana e insolita peluria sul corpo a causa della quantità eccessiva di androgeni. Se trovate questi sintomi o pensate di soffrire di cicli anovulatori, è bene indagare e andare a monte del problema, che con le cure adeguate, sia in caso di problemi tiroidei o cicli irregolari, si può curare. É giusto dire che ci sono le terapie adeguate per trattare e risolvere il ciclo anovulatorio e pensare di ritornare ad avere un ciclo regolare. Se volete un bambino, già con l’inizio della terapia per risolvere eventuali problemi alla tiroide, avrete più possibilità di concepimento e quindi realizzare il sogno della maternità.

Prolattina, altra causa del ciclo anovulatorio

La prolattina in livelli elevati può essere causa di ciclo anovulatorio, si manifesta soprattutto nel periodo dell’allattamento, infatti, si dice che durante questo periodo sia difficile concepire, ma attenzione, non è impossibile.

 

Condividi questo articolo