temperatura basale concepimento

Come favorire il concepimento, la temperatura basale

Il concepimento di un bambino avviene in concomitanza di alcuni fattori specifici, talvolta sembra semplice e la cosa più naturale del mondo, ma in verità ci devono essere alcune condizioni naturali per concepire un bebè. Prima di tutto la donna deve essere nel suo periodo fertile e l’uomo deve possedere un liquido seminale ottimale con un numero di spermatozoi idonei all’eventuale fecondazione con l’ovulo rilasciato in fase di ovulazione dal corpo femminile.

Il concepimento è favorito dall’ovulazione regolare della donna, per cui se si è in cerca di un bambino, in teoria basta fare un calcolo dei giorni fertili e avere rapporti liberi in quei giorni per nutrire la speranza e alte possibilità di concepire un bambino. Durante la fase ovulatoria, le ovaie rilasciano l’ovulo per una possibile origine della vita, questo risale attraverso le tube di falloppio nell’utero e lì, incontrerà lo spermatozoo che sarà riuscito nella grande impresa, ossia la scalata verso l’utero, dove avviene il fatidico incontro, quindi il concepimento.

Il concepimento è favorito dalla presenza dei fluidi maschili e femminili e dalla loro stessa composizione; gli spermatozoi hanno meno difficoltà quando incontrano un sentiero alimentano dai liquidi, soprattutto è la velocità acquisita in tali circostanze che favorisce la sua rincorsa verso l’utero a favorire il procedimento del concepimento. La stessa composizione delle pareti che rivestono l’ovulo ha una sua importanza, l’alimentazione della donna gioca in questa fattispecie un ruolo fondamentale, rivelando una componente proteina o grassa, capace di agevolare l’unione con lo spermatozoo. Se le pareti dell’ovulo sono troppo spesse per un’errata alimentazione, queste impediscono la penetrazione dello spermatozoo; al contrario, è vero che una consistenza equilibrata agevola l’ingresso dello stesso, di conseguenza la fecondazione e il concepimento.

Favorire il concepimento, la temperatura basale

Misurare la temperatura basale è il primo suggerimento rilasciato dai ginecologici alle coppie che stanno cercando un bambino; se dopo qualche tentativo non ci sono stati i risultati previsti, misurare la temperatura basale può essere indicativa per conteggiare i giorni di fertilità e quindi favorire il concepimento.

Quando la temperatura comincia a innalzarsi, i tre giorni successivi diventano quasi decisivi per l’obiettivo finale. Ma come si misura e cos’è la temperatura basale?

La temperatura basale cambia la sua gradazione durante l’intera fase del ciclo femminile, quando si avvicina la fase ovulatoria intorno al quattordicesimo giorno, talvolta con qualche giornata di anticipo altre volte invece con qualcuna di ritardo a seconda del ciclo femminile in oggetto, la temperatura tocca i 37°.  Quando si nota l’innalzamento della temperatura basale, se state cercando una gravidanza, dovete intensificare nei tre giorni successivi i rapporti sessuali per favorire il concepimento.

Enamoured couple finding out results of a pregnancy test

Se volete favorire il concepimento misurando la temperatura basale, dovete andare in farmacia e richiede un termometro adatto per tale misurazione, perché questo ha una caratteristica più precisa, i trattini sono più vicini e rendono più veritiera e precisa la misurazione. Quest’ultima può essere rettale, vaginale, oppure orale; le prime due sono quelle consigliate nello specifico; è importante che usiate sempre uno stesso metodo per la misurazione, perchè le tre misurazioni hanno sostanziali differenze di temperatura.

Se cercate un bambino, oppure volete evitare una gravidanza, misurate la temperatura basale come sopra indicato, cominciando fin dal primo giorno del ciclo e durante tutto il tempo del ciclo stesso. Fatelo ogni mattina per valutare il cambiamento della temperatura basale e quindi il suo andamento. Per aiutarvi, createvi un promemoria, mettete sul comodino carta e penna e appuntatevi ogni mattina la gradazione della temperatura basale.

Nel momento in cui avrete misurato la temperatura basale e questa si è alzata fino al raggiungimento dei 37° gradi, continuate per la durata di tutto il ciclo, se persiste una temperatura alta anche dopo la mancanza dell’arrivo mestruale, ci sono buone probabilità che sia avvenuto il concepimento.

  • I contro della temperatura basale

La temperatura basale tuttavia non è affidabile quando sussistono determinate condizioni, come l’assunzione di farmaci, un sonno non consecutivo di almeno tre ore prima della misurazione o, se la sera prima sono state assunte sostanze stupefacenti, droghe o alcol. Inoltre anche alcuni fattori personali della donna possono influire negativamente sulla misurazione della temperatura basale, come alcuni sbalzi ormonali; in alcuni casi anche l’uso della coperta elettrica può falsarne la misurazione.

 

Condividi questo articolo